Oltre 800 studenti per “Conoscere il Lago di Bolsena”

Domenica 27 maggio alle 9.30 al teatro San Francesco la manifestazione finale del progetto didattico

 

Storia Lago di Bolsena Origine 2

Lago di Bolsena visto da Montefiascone (VT)

Bolsena  – Domenica 27 maggio alle 9.30 al teatro San Francesco di Bolsena si terrà la manifestazione finale del grande progetto didattico “Conoscere il Lago di Bolsena”.

Il progetto si è svolto nel corso dell’anno scolastico 2017-18 in tutte le scuole secondarie di I grado del comprensorio lacustre, coinvolgendo oltre 800 alunni provenienti da 12 comuni: Montefiascone, Marta, Capodimonte, Piansano, Valentano, Ischia di Castro, Farnese, Latera, Gradoli, Grotte di Castro, San Lorenzo Nuovo, Bolsena.

Durante la manifestazione saranno illustrati i risultati del progetto e saranno premiati gli alunni vincitori del concorso finale.

L’obiettivo finale del progetto, che proseguirà anche nei prossimi anni, è quello di sensibilizzare i giovani sulle tematiche ambientali del lago, che negli ultimi anni ha visto un rapido peggioramento del suo stato di salute. Con la collaborazione degli insegnanti di scienze, sono stati forniti ai ragazzi gli strumenti per una valutazione critica dei comportamenti e delle attività umane che hanno una ricaduta sul delicato ecosistema lacustre.

Le classi prime hanno studiato la genesi del lago vulcanico e i parametri idrogeologici, come il ruolo dell’emissario Marta e il lunghissimo tempo di ricambio teorico (300 anni).

Le classi seconde hanno studiato l’ecosistema del lago, prelevando campioni di acqua e analizzando al microscopio fitoplancton e zooplancton.

Le classi terze hanno esaminato i fattori chimici e fisici che determinano la qualità ecologica del lago, soffermandosi in particolare sul ruolo fondamentale del collettore fognario e sulla necessità di incentivare l’agricoltura biologica.

Diversi esperti esterni (geologo, biologa, agronomo, fisico, storici locali) sono intervenuti nelle classi con ulteriori lezioni di approfondimento. Molto apprezzate dai ragazzi sono state le gite in battello attorno alle due isole, la Martana e la Bisentina, precedute da lezioni su Amalasunta e sui Farnese, nonché la visita ad una azienda agrituristica biologica e l’incontro con i pescatori all’incubatoio ittico di Marta.

Il progetto è stato inoltre integrato con un corso di formazione per insegnanti volto, anch’esso, a migliorare la conoscenza del territorio e dell’ecosistema lacustre. Grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi della Tuscia, in particolare con il settore Labform coordinato da Patrizia Sibi, i docenti hanno potuto seguire lezioni tenute da esperti del territorio, partecipare a laboratori didattici con educatori ambientali e ottenere dei crediti formativi.

L’auspicio è che le conoscenze così acquisite dai docenti possano continuare ad essere trasmesse negli anni futuri agli alunni del comprensorio lacustre.

Non solo; quest’anno l’ecosistema del Lago di Bolsena è stato oggetto di interesse del piano lauree scientifiche (il cui responsabile è Felice Grandinetti dell’Unitus), un progetto nazionale avente lo scopo di avvicinare gli studenti delle scuole secondarie di II grado alle facoltà scientifiche.

Si è così instaurato un dialogo tra i diversi ordini di scuola poiché sono stati coinvolti alcuni Istituti superiori della provincia di Viterbo, i cui studenti hanno partecipato a laboratori didattici fondati su “casi di studio” concreti legati alle problematiche ambientali del lago.

La manifestazione del 27 maggio sarà un’occasione per portare l’opinione pubblica locale a conoscenza di questo grande impegno per la salute e la tutela del Lago di Bolsena. Sono invitati i sindaci dei 12 comuni coinvolti, il prefetto, il presidente della Provincia, i carabinieri forestali, la guardia di finanza, i dirigenti scolastici dei quattro istituti comprensivi interessati, alcuni rappresentanti dell’Università della Tuscia (LABFORM e PLS), una rappresentanza di docenti e studenti delle scuole secondarie di II grado della provincia di Viterbo aderenti al Piano Nazionale Lauree Scientifiche, tutti i docenti delle scuole secondarie di I grado del comprensorio lacustre, le associazioni e gli enti promotori, gli sponsor e i giornalisti dei media locali.

Sarà l’occasione per ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito a realizzare questa impresa dall’alto valore etico ed educativo, fiduciosi nel buon operato delle future generazioni del territorio vulsino che, ormai ben informate sulla fragilità del delicato sistema lacustre, saranno chiamate a operare scelte consapevoli e responsabili.

 “Conoscere il Lago di Bolsena”

Articoli correlati

Share This