Capodimonte – Li illustra l’assessore al Turismo, Angelo Scipioni Nuovi strumenti per chi vuole conoscere il paese


Riceviamo e pubblichiamo –

Capodimonte è un paese turistico, il suo futuro è nel turismo, tutte le sue attrattive ce lo confermano: il lago, la spiaggia, il centro storico, le necropoli etrusche, bisenzo, il porto, la splendida campagna.

Tutti lo dicono, tutti ne siamo consapevoli ma paradossalmente nessuno in questo campo aveva fatto gran che: pochi o meglio nessun investimento sulla promozione turistica, nessun progetto per materiali pubblicitari o per partecipare a manifestazioni di settore, qualcosa certo per le strutture e per discutibili interventi sul centro storico.

Il concetto di base era: fare qualche intervento di miglioramento e valorizzazione del paese e niente di più, un po’ come costruire una bella macchina senza però curarsi di trovare qualche soldo per poi mettere benzina, per farla marciare. Costruire una macchina per tenerla ferma.

Un paese come pochi in Italia, sconosciuto perché nessuno ha pensato fosse necessario farlo conoscere. Eppure tutti siamo oggi consapevoli di quanto importante sia la pubblicità per vendere un prodotto e, far conoscere e promuovere un paese, per tecniche e strumenti comunicazione è sostanzialmente la stessa cosa.

Da queste semplici considerazioni è nato il piano di valorizzazione turistica cui abbiamo incominciato a pensare dal momento del nostro insediamento in Comune, partendo da una situazione nella quale non c’erano né iniziative, né progetti, né disponibilità finanziarie.

C’era solo un gran voglia di cambiare questo andazzo suicida e c’era, e per fortuna a Capodimonte c’è ancora, un gruppo di persone, professionalità e talenti pronti a lavorare per fare questo.

Si è partiti dal cercare, come si fa per qualsiasi prodotto, uno slogan ed un logo che sintetizzassero ciò che il nostro paese rappresenta, con la sua forma unica, con il suo grande impatto sul paesaggio con il suo profilo unico. Di qui “Il profilo migliore del Lago di Bolsena”, con questa frase semplice e pensiamo capace di catturare l’attenzione si può sintetizzare e descrivere al meglio Capodimonte.

Verrà utilizzata sui manifesti, sulle pubblicazioni, sui depliants, su tutto ciò che uscirà dal Comune in termini di comunicazione; è un’azione di marketing che pensiamo corretta: ripetere uno slogan fino ad entrare e colpire l’immaginario del turista.

Definito questo siamo passati alla fase di predisposizione vera e propria del materiale pubblicitario iniziando dal sito del comune. Tutti sappiamo oggi quanto questo strumento sia importante per la comunicazione pubblicitaria e soprattutto lo sanno gli operatori turistici, la gran parte del loro lavoro e delle prenotazioni che arrivano ad agriturismo , B&B, alberghi ecc. vengono dal sito Internet.

Capodimonte non disponeva di questo fondamentale tassello della comunicazione, ora è stato realizzato: con il sito www.turismocapodimonte.it è stato messo a punto uno strumento moderno, ben fatto, agile, intuitivo, con una forte caratterizzazione capodimontana, con lo slogan ben in vista, ”spiegato con una animazione” e con uno strumento grafico, non la solita cartina, capace di rendere immediatamente e con efficacia ciò che di bello c’è da vedere.

L’attività dell’assessorato al turismo del comune di Capodimonte si è poi rivolta verso coloro che per la prima volta, quasi per caso, scoprono Capodimonte arrivando in uno dei suoi tanti bei luoghi. Fino ad oggi non trovavano niente, nessuna notizia, nessun rimando a punti di informazione ,niente per scoprire e conoscere, qualche informazione fornita da nostri paesani di “buona volontà”, non sempre facilmente rintracciabili.

Per ovviare a questo “disservizio” nei prossimi giorni presenteremo ed installeremo dei cartelloni pubblicitari che sulla base di un disegno del territorio comunale saranno in grado di fornire informazioni sulle principali “bellezze” di Capodimonte: l’isola Bisentina, la Rocca, Bisenzo, il lungolago, il museo della navigazione, la mergonara, punta San Bernardino continuando per un totale di 18 siti, ritenuti prioritari anche se non esaustivi di tutto ciò che di bello si può trovare.

Per ovvii motivi di spazio nel cartellone non sono fornite le informazioni relative ai singoli siti di interesse turistico, ma un preciso rimando alle strutture turistiche e commerciali di Capodimonte colma questa lacuna.

Infatti a queste strutture sarà demandata la distribuzione di una “Piccola guida turistica di Capodimonte” in italiano ed inglese nella quale le informazioni principali vengono fornite, per ciascun luogo di interesse turistico, in maniera sintetica e semplice. La guida è l’ultimo degli strumenti previsti nel piano turistico comunale nell’ambito dell’accoglienza del visitatore che ha già scoperto il paese e che quindi vi è già arrivato.

I prossimi strumenti di promozione turistica che l’amministrazione realizzerà saranno infatti rivolti a far conoscere e a convincere il potenziale turista di visitare Capodimonte, ma questa è un’altra storia sulla quale ci concentreremo nei prossimi mesi.

A conclusione di quanto illustrato ritengo opportuno ricordare come tutto il lavoro descritto sia stato possibile grazie all’apporto di singoli ed associazioni locali (proloco e associazione Porticella).

Non un euro è stato speso dal Comune, al di fuori dei costi di stampa e grafica, grazie tra gli altri: al consigliere Stefano Manetti, che ha curato direttamente il sito web ed ha fornito gran parte delle foto inserite, al consigliere Roberta Evangelisti che ha contribuito alla stesura dei testi ed infine all’artista Martin Figura che ha partecipato con idee, suggerimenti ma soprattutto con lo splendido acquerello di Capodimonte, utilizzato come base nel cartellone pubblicitario,nella guida e nel sito web.

Una bellissima squadra ha lavorato per arrivare a quelli che crediamo saranno strumenti di grande efficacia per il rilancio turistico del comune di Capodimonte e soprattutto, questa grande squadra è pronta ad affrontare nuovi impegni che in tempi medio brevi (2/3 anni) porteranno il paese ad occupare il posto che gli compete nel campo del turismo nazionale ed internazionale.

Angelo Scipioni
assessore Turismo, ambiente e commercio

 

Articoli correlati

Share This