Il mago Cagliostro promette sfracelli contro il tg satirico che ieri lo è andato a trovare a Marta – Fotocronaca Guai a Striscia!


 

– “Chiederò minimo 100mila euro di danni. Lunedì partiranno querele. Ora parlerò con il mio maestro e prenderò provvedimenti”.

Il mago Cagliostro, al secolo Enrico Guerrera, torna a parlare. E lo fa dopo aver avuto delle apparizioni. Niente a che vedere con le entità di cui spesso parla lo sciamano. Si tratta di entità televisive. Ed è stato lo stesso mago a rivelarle, con una telefonata alla redazione di Tusciaweb, in cui segnalava il curioso evento.

Ieri mattina, infatti, sono stati gli inviati di Striscia la notizia, Fabio e Mingo, a materializzarsi a Marta. Dopo essersi appostati fuori dalla casa di Cagliostro, hanno cercato di bloccarlo per convincerlo nuovamente a trasformarsi in aquila o, al limite, a scatenare una tempesta.

“Questa gente, che non conosce lo sciamanesimo, non mi permette di lavorare.Avevo preso accordi col Messaggero di Roma per un’intervista a pagamento – ha spiegato -. Mille euro più iva”.

Soldi che, però, dice di non aver preso, perché qualcosa è andato storto.

“Al momento dell’intervista sono usciti fuori Fabio e Mingo. In paese c’è stato il delirio – ha raccontato Cagliostro -. Era pieno di gente. Tutti fuori casa mia per farsi fare le foto con i due inviati di Striscia. Manco fosse arrivato il più importante attore italiano. Li hanno trattati come eroi. C’era una festa, una cosa fantascientifica”.

Ma cosa volevano gli inviati del tg satirico dallo sciamano?
“Mi hanno chiesto di trasformarmi in aquila o di scatenare una tempesta. Queste cose io le posso fare, però mi devi pagare”. Poi ha specificato:
“Io i poteri li uso a fin di bene e non per scatenare tempeste per dimostrare qualcosa agli esseri umani. Ho un diploma della scuola di Milano che lo può dimostrare”.

Cagliostro ha poi rivelato perché, secondo lui, Striscia continua a “perseguitarlo”: “Je ce rode, perché mi hanno dato 500 euro per il rimborso delle spese dell’intervista di Foggia. Mi sono fatto anticipare i soldi e sono stato più furbo di loro”.

Lo sciamano ha annunciato, comunque, che al più presto prenderà provvedimenti.
Chiederò minimo 100mila euro di danni materiali – ha dichiarato -, più quelli morali. A breve farò una visita psicologica per i danni che io e mia moglie abbiamo avuto da questa vicenda”.

Altro che tempesta, quella che si prepara a scatenare Cagliostro è un vero e proprio uragano. Striscia è avvertita…

Share This