Cultura – A Cellere l’assemblea per pianificare gli appuntamenti che coinvolgeranno tutti i comuni dell’associazione tra la fine marzo e i primi di aprile

 

 Terre di Maremma si fa in tre

 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – L’associazione Terre della Maremma pronta alle sfide del 2015: si è svolta a Cellere la giunta che ha gettato le base per tre importanti tappe che vedranno protagonista tutto il territorio e sono stati pianificati una serie di step che lanceranno l’attività di tutti i Comuni coinvolti.

Per il viterbese erano presenti e hanno lavorato insieme i sindaci di Canino, Mauro Pucci, Ischia di castro, Salvatore Serra, font l’assessore Sabrina Quintili, per Capodimonte Mario Fanelli, Valentano, Franco Pacchiarelli, Tuscania l’assessore Franco Ciccioli, e da Arlena di castro gli assessori Eraldo Bocci e Mario Fedeli.

Da quel giorno tanto lavoro è stato svolto per organizzare tre appuntamenti fondamentali che tra fine marzo e i primi di aprile accenderanno una luce internazionale su tutte le 19 amministrazioni tosco-laziali coinvolte.

Il primo è in programma domani, 29 marzo, durante Argentario terra d’amare, un momento di incontro tra i maggiori operatori nazionali e internazionali della nautica da diporto, oltre che tra famosi operatori enogastronomici che saranno anche presenti all’Expo di Milano.

Nella colazione di gala che si svolgerà domenica al Golf Resort Monte Argentario Terrarossa ogni Comune dell’associazione, e relative Pro loco, presenterà i propri prodotti tipici e la propria storia, offrendo ad operatori selezionati una visione completa delle bellezze e della bontà della Maremma tosco laziale, mostrando contemporaneamente l’immagine di unione che rappresenta la forza dell’associazione.

La settimana seguente ancora in Toscana, al Capalbio Fiera Country che attirerà gli appassionati del genere a Borgo Carige dal 3 al 6 aprile, approfittando del turismo pasquale. Tra i 200 stand di espositori sarà presente quello istituzionale di Terre della Maremma, con tutto il materiale informativo dei territori associati.

Il 10 aprile un passo verso Expo, con l’incontro istituzionale tra l’amministrazione capofila dell’associazione Terra della Maremma, Orbertello, i rappresentanti di tutti i comuni, e Zhang Gang, segretario generale dell’Aici, associazione delle imprese di Cina in Italia, delegato dal suo Paese ad Expo 2015 per rappresentare le aziende del settore agro-alimentare. In questa occasione saranno coinvolte imprese locali che apriranno un protocollo di scambio aziendale per interscambi commerciali.

“Tre occasioni internazionali che diventeranno importantissima vetrina per il territorio della Maremma Tosco – laziale – sottolinea Leandro Peroni, coordinatore dell’associazione – e che dimostrano quanto sia valido intercettare il turismo, specie nell’anno di Expo2015 dedicato alla buon alimentazione e dall’Anno Santo appena annunciato da papa Francesco, e convincerlo a fermarsi nel nostro territorio. Ancora una volta siamo tutti insieme, lavorando con lo spirito giusto al raggiungimento dei risultati migliori. Ormai lo abbiamo compreso bene; l’unione fa la forza e noi siamo tutti per uno e uno per tutti!”.

Dopo la tripla sfida internazionale proseguiranno gli incontri itineranti della giunta. Durante questi prossimi appuntamenti sarà messa a punto il protocollo d’intesa tra le Regioni Lazio e Toscana.

Associazione Terre della Maremma

 

Fonte

TusciaWeb.eu 

Articoli correlati

Share This