Viterbo – Il mago Cagliostro ci ripensa e dice la sua sui servizi di Striscia la notizia “Io non curo il cancro”

 

– “Striscia la notizia ora avrà i suoi problemi… ho già parlato con le mie entità spiritiche che hanno poteri enormi”.

Il mago Cagliostro, al secolo Enrico Guerrera, racconta la sua verità. E’ deciso, sicuro e pronto a dimostrare che lui non ha imbrogliato nessuno, ma che al contrario è stato il programma di Canale 5 a fare il gioco poco chiaro.

Insomma, per lui chiedere 100 mila euro per togliere una fattura è normale.

Secondo lui non ha mai affermato di poter guarire il cancro.

Questo nonostante sul tg satirico siano andati in onda due servizi che mostrano la conversazione del mago con un’attrice che finge di avere il cancro e gli chiede di essere curata. In quel video la ragazza chiede a Cagliostro se sa curare i tumori e lui risponde di sì.

Ma Cagliostro nega. Nega tutto o quasi.

“Questo è quello che avete visto. Ma il video è taroccato. Hanno tagliato dei pezzi – precisa il mago -. Io non ho mai detto di saper curare i tumori. Per le malattie ci sono i dottori e i medicinali. Io tolgo solo le fatture”.

Ma c’è il video che mostra che lei dice il contrario?

“No, non è così”, replica negando l’evidenza.

Ma allora come sono andate di preciso le cose?

“La ragazza mi ha contattato per e-mail – spiega il mago – dicendo di avere un tumore al seno. Ha preteso di incontrarmi a Foggia e io per l’albergo e le spese del viaggio ho chiesto un compenso di mille euro. Quando l’ho incontrata le ho fatto delle foto per analizzare se aveva la fattura, ma a lei non interessava niente. Era un trucco”.

Però, sempre da quello che emerge dai video di Striscia, Cagliostro ha chiesto alla ragazza un compenso di 100 mila euro, 50 mila prima del rito e 50 mila a guarigione avvenuta. “Sì questo è vero – conferma il mago -. Io sono uno sciamano certificato. Pago le tasse. Devo fatturare le spese per gli incensi e le candele. Quindi sono libero di chiedere il compenso che voglio per togliere una fattura. Poi in quell’occasione stavo giocando, avevo capito che era un trucco”.

In situazioni di vero bisogno, invece, lo sciamano afferma di essere generoso. “Se viene da me qualcuno con la fattura che non ha i soldi per pagare – dice – io gliela tolgo gratis. Per me è una missione. Ma è anche il mio lavoro, l’unica cosa che so fare quindi devo pur chiedere dei soldi per vivere. Dopo quei filmati ho ricevuto telefonate dai miei clienti di tutta Italia che non capivano come Striscia si fosse permessa di fare una cosa del genere a uno sciamano.”

Cagliostro è pronto per la “vendetta”. “Forse Striscia non sa quanto sono forti i miei poteri – assicura -. Io sono morto e rinato. Ho studiato la magia e ho dei poteri certificati. Ho già parlato con le mie entità. Striscia avrà i suoi problemi… ne sono certo”.

Insomma Cagliostro sostiene di saper fare le fatture. Anche a morte. Ma i tumori, quelli precisa, questa volta, di non saperli curare. “Lo ripeto – conclude – per i tumori andate dai medici, ma per le fatture vi assicuro che non c’è valium che tenga… funziona solo la magia sciamanica”.

Come dire… il mago Cagliostro afferma il contrario di quanto detto nei filmati di Striscia.

E a Striscia già tremano per la paura degli anatemi…

Articoli correlati

Share This