“I racconti di Canterbury” di Pasolini furono proiettati a Benevento il 2 settembre del 1972. Non vi furono proteste da parte del pubblico sannita, tranne che di uno spettatore “napoletano”.Il 5 settembre giunse alla Procura di Benevento un esposto del dott. Gaetano Trotta, che riteneva lo spettacolo impudico e censurabile.

La Corte Costituzionale dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell’art. 622 del codice di procedura penale, sollevata, in riferimento agli artt. 21, 27 e 33 della Costituzione, con ordinanza l7 aprile 1973 del tribunale di Benevento.

Continua la lettura di “Eros e Thanatos nei Racconti di Carterbury di Pier Paolo Pasolini. Libro della martana Rosella Lisoni, un successo alla ristampa” su “OnTuscia Quotidiano Viterbo e provincia”

Share This