Presepe Subacqueo Capodimonte (VT) Posizionamento Bambinello

Posizionamento del Bambinello ed Esercitazione in acqua con moto d’acqua dei reparti speciali dei Vigili del Fuoco – Stella Cometa e Presepe Subacqueo 2015/2016

Capodimonte – La mattina dell’8 di dicembre giorno della festa della Madonna, alla presenza del sindaco di Capodimonte Mario Fanelli, il comandante capitano dei carabinieri di Montefiascone e tantissime persone, è stato deposto dai vigili del fuoco, corpo sommozzatori, la statua restaurata di Gesù Bambino, nelle acque del lago di fronte alla Rocca, tra le due di Giuseppe e Maria.

Alle 17, tra lo stupore di migliaia di persone, è stata accesa anche la bellissima stella cometa, che ha illuminato a giorno lo specchio antistante il lago. Natale è alle porte.

Anche quest’anno, dopo 23 anni di lunga e sentita tradizione, nelle acque limpide del lago di Bolsena, sotto la splendida Rocca Farnese di Capodimonte si è illuminnato, con un fantastico gioco di luci sommerse, il presepe e la stella cometa subacquea.

Unica al mondo nel suo genere e straordinaria nella sua bellezza, fortemente voluta dall’amministrazione capeggiata dal sindaco Mario Fanelli, la stella, lunga 30 metri, con una circonferenza di 40 metri, pesa 18 quintali.

Ha 32mila luci a led ed è posizionata ad una profondità di 1,50 metri. Fa brillare di luce prodigiosa il presepe realizzato dall’artista Catia Cutigni nell’ormai lontano 1992.

E’ stato posizionato sott’acqua dai vigili del fuoco sommozzatori di Viterbo nello specchio d’acqua al Belvedere di Capodimonte ad una profondità di circa 7 metri, visibile in notturna e raggiungibile in immersione grazie al “Sentiero della luce” .

Negli anni numerosi sono stati i lavori di restauro e restyling: le statue sono state riportate a terra dal gruppo degli Amici del presepe subacqueo, guidati da Renato Pizzichetti, ex sommozzatore dei vigili del fuoco e presidente della stessa associazione, per essere ripulite da alghe e sedimenti che nel tempo si sono depositati.

Mentre la stella ha subito riparazioni ai danni subiti dal movimento violento delle acque e alcune modifiche che la vedono oggi più luminosa e lunga. È da pochi giorni che è terminato il restauro del bambinello, ultima statua ad essere risistemata, dopo un lavoro accurato e faticoso che dura già da un paio di anni.

Lunedì 7 dicembre, nel caratteristico borgo lacustre di Capodimonte, sono iniziati i festeggiamenti con l’apertura del mercatino di Natale lungo le vie del centro storico, per proseguire durante l’arco della giornata con degustazioni dei prodotti tipici della zona, l’accensione del presepe subacqueo e una “Cena sotto la stelle” con spettacoli e danze.

Oggi 8 dicembre, durante la messa delle 11 celebrata da don Fedoro Spadavecchia nella chiesa parrocchiale nella piazza della Rocca, è stata benedetta la statua del Bambinello, che successivamente sarà aviotrasportata e riposizionata in località Giardinetti, sotto la Rocca, dall’elicottero dei vigili del fuoco di Ciampino e dalla squadra di soccorso acquatico del corpo di Viterbo durante un’esercitazione di salvamento e recupero, alla presenza del comandante provinciale, colonnello Giuseppe Paduano, del sindaco di Capodimonte e delle autorità.

Tra uno scrosciante applauso è stata accesa la stella cometa sommersa, mentre nelle vie del borgo è iniziata la degustazione dei prodotti tipici locali il tutto tra le bancarelle del mercatino natalizio.

Il presepe è meta dei visitatori, terrestri e subacquei, che durante il periodo natalizio visitano il paese lacustre e si immergono per raggiungere ed ammirare la rappresentazione della Natività, sotto gli occhi di grandi e piccini, che curiosi e speranzosi si affollano sul parterre posizionato sopra il luogo di accensione con l’augurio di un sereno Natale e l’auspicio che il nuovo anno porti luce alle menti e pace nei cuori.

Danilo Piovani

Fonte Tusciaweb.eu

Share This