NewTuscia – RONCIGLIONE – Quando l’arte è sinonimo di rinascita oltre il covid. A Ronciglione la manifestazione artistica nazionale “Una boccata d’arte” ha portato con sé anche una boccata di rinascita per il borgo, che dal 13 settembre all’11 ottobre ha ospitato l’installazione di Marta Spagnoli “Felicia Munera”, registrando oltre 500 visitatori in meno di un mese. Il campanile di S. Andrea, nel Borgo di Sotto, ha fatto da cornice architettonica d’eccezione alle tele dell’artista, che hanno richiamato numerosi visitatori dalle zone limitrofe e da fuori regione, tra addetti ai lavori, galleristi, nomi di spicco del settore ed appassionati.

La manifestazione nazionale di arte contemporanea “Una boccata d’arte” – che ha visto protagonisti 20 borghi in 20 regioni e Ronciglione in rappresentanza del Lazio – è stata inaugurata lo scorso 13 settembre, alla presenza di critici come Achille Bonito Oliva e Vittorio Sgarbi, lo scrittore Claudio Strinati e Anna Fendi, intervenuti per ammirare in anteprima le opere della Spagnoli. Per la durata di tutta la manifestazione l’accesso all’installazione è stato contingentato rispetto alla capienza dello spazio espositivo, con l’adozione di tutte le misure anti-covid necessarie, come l’obbligo di mascherina, il triage all’ingresso (sanificazione delle mani e registrazione dei visitatori) e accessi organizzati in piccoli gruppi per evitare assembramenti.

“Il bilancio finale della manifestazione – ha commentato il consigliere comunale delegato alle Politiche Culturali, Massimo Chiodi – non può che essere positivo, emblema sia della voglia di rinascita del Paese, sia della capacità rivitalizzante dell’arte. Il fermento culturale che ha animato il nostro borgo in un momento in cui l’intera nazione soffre delle restrizioni dovute al covid lo dimostra. Ringrazio la biblioteca comunale di Ronciglione, che ha curato la realizzazione dell’evento nel nostro comune; la Fondazione Elpis, organizzatrice della manifestazione e Galleria Continua, con la quale abbiamo instaurato una bella sinergia nell’ottica di un progetto di più ampio respiro, finalizzato alla nascita di un distretto di arte contemporanea nella Tuscia”.

A commentare la riuscita della manifestazione anche Veronica Siciliani Fendi di Galleria Continua/Roma, referente del progetto per la regione Lazio nel borgo di Ronciglione: “Ancora una volta l’arte ha dimostrato di poter essere un espediente per favorire la rinascita e marcare una ripartenza, specialmente in questo momento storico difficoltoso. È stato fantastico seguire un’artista giovane come Marta, dal concepimento alla realizzazione del suo intervento artistico e percepire l’entusiasmo del borgo e dei suoi referenti nell’accogliere e seguire l’iniziativa. Ci auguriamo che Ronciglione continui a favorire l’incontro tra arte contemporanea e bellezza storico artistica del borgo anche negli anni a venire”.



L’articolo Ronciglione, la manifestazione nazionale “Una boccata d’arte” si chiude con oltre 500 visitatori in meno di un mese proviene da .

Share This