NewTuscia – MONTEFIASCONE –  Non riesce al WiPlanet la doppietta che avrebbe consentito di poter sperare nel terzo posto in classifica, cosa che la matematica ancora consente, ma servirebbe una difficile doppia vittoria a Paternò nell’ultima giornata.

Una splendida prestazione di Andretta la mattina (8RL, 4BVC, 3 BB, 8K), ottimamente rilevato all’ultimo inning da Michele Carletti (solo 3 battitori affrontati) consentono ai giallo-verdi di conquistare una bella vittoria contro i migliori lanciatori Toscani. In effetti il Lanciere partente Menoni concede poco per 7 riprese, a parte una partenza difficile che concede il vantaggio di due punti al WiPlanet, grazie a 3 valide e 1 errore della stranamente fallosa difesa toscana (ben 5 errori). Ma sul rilievo di Degli Innocenti il WiPlanet approfitta delle occasioni concesse dai toscani segnando ben 5 punti con una sola valida, fissando il punteggio sull’8 a 3 finale.

Nella seconda gli attacchi hanno fatto la differenza: 13 le valide per i toscani contro le sole 4 dei falisci; in queste situazioni, nel confronto lanciatore-battitori è difficile dire se la oggettiva supremazia del lanciatore dei Lancers Belnabè (7,2 RL, 4BVC, 6BB, 7K) è merito suo o demerito dei battitori del WiPlanet. Nonostante ciò, il punteggio della partita all’inizio del 6° inning era 4 a 3 per i giallo-verdi, grazie ad un’ottima prova del lanciatore partente Matteo Carletti (5RL, 7BVC, 3BB, 5K). Ma il rilievo di Morese, in giornata no (2RL, 6BVC, 2BB, 2HP) concede ben 8 punti ai toscani, che prendono così il sopravvento, nonostante l’ingresso sul monte per un inning di Lanzi. Nelle due partite solo Vaglio e Perez hanno battuto due valide, con il dominicano residente a Marta subentrato in entrambe come Battitore Designato.

Una sintesi tecnica viene dal manager Licciardi: “Una serie che lascia un sapore amaro, il nostro obiettivo era confermare con la squadra toscana i nostri progressi tecnici e di collettivo, ma così non è stato. Personalmente non sono soddisfatto, la squadra è giovane e si dovrà lavorare per una crescita specialmente mentale per poter competere nei doppi incontri.

In gara uno, grazie al nostro partente Andretta che ha letteralmente imbrigliato le loro mazze, poi rilevato dal giovane Michele Carletti, che dimostra di essere in grandissima crescita tecnica, siamo riusciti a ottenere la vittoria, ma non sono mancate sbavature difensive che hanno rischiato di compromettere la partita e l’attacco non è stato molto brillante. Nella seconda partita abbiamo dimostrato i nostri limiti di tenuta fisica e mentale; siamo partiti benissimo, sostenuti da un Matteo Carletti in giornata positiva, purtroppo non sostenuto da una difesa che non chiude giocate semplici e da un attacco che lascia per ben 2 volte basi piene e 0 eliminati senza raccogliere punti pur avendo il cuore del line-up nel box.

Morese entrato sul 4 a 3 in nostro favore non contiene le loro mazze e non riusciamo a proteggere e a incrementare il nostro vantaggio, e il Firenze allunga sul buon rilievo Lanzi”

Nell’altro incontro, doppia sconfitta del Grosseto in casa con il Nettuno, la prima persa per manifesta e la seconda solo per 1 a 0, il minimo scarto ottenuto dai tirrenici, che hanno vinto matematicamente il girone e affronteranno nei play off il Modena, primo nel girone B.

La prossima settimana il Nettuno ospiterà il Lastra a Signa , mentre il WiPlanet chiuderà il campionato con la lunga trasferta a Paternò.

 

SERIE A2 BASEBALL – GIRONE D -RISULTATI DEL 20 settembre
Squadra di casa Squadra ospite 1° incontro 2° incontro
Jolly Roger Grosseto Nettuno 1945 2 14 0 1
Lancers Lastra a Signa WiPlanet Montefiascone 3 8 11 6
Rip. Red Sox Paternò
CLASSIFICA SERIE A2 – GIRONE D al 30 agosto
Squadra PG PV PP %
Nettuno 1945 14 13 1 929
Red Sox Paternò 14 11 3 786
Jolly Roger Grosseto 16 6 10 375
WiPlanet Montefiascone 14 4 8 286
Lancers Lastra a Signa 14 2 12 143

L’articolo Wiplanet baseball Montefiascone: non riesce la doppietta con il Lastra a Signa proviene da .

Share This